Architettura & Costruzioni

Riproduci video

I droni stanno guadagnando popolarità non solo tra il grande pubblico e i consumatori, ma anche tra i professionisti che lavorano nel settore delle costruzioni e in architettura. 

Per architetti e ingegneri i droni sono molto più che giocattoli. Questi velivoli, infatti, possono rivelarsi un ottimo alleato nell’agevolare le operazioni e garantire risultati di qualità per diverse attività professionali. La fotografia aerea e le riprese con drone possono, ad esempio, giocare un ruolo importante nei cantieri edili, dall’utilizzo come strumenti per i rilievi e ispezioni, il monitoraggio dei lavori, o come strumenti di trasporto.

Oltre ad aiutare gli studi di architettura e ingegneria a risparmiare denaro, i droni sono anche un ottimo alleato nella mitigazione e nel controllo dei rischi. Per esempio, gli ingegneri possono usare i droni per ispezionare strutture estremamente alte o difficili da raggiungere da una posizione sicura.

Alcuni esempi di utilizzo professionale dei droni nell’industria dell’architettura e dell’ingegneria, sono i seguenti:

  • Operazioni di rilievo del territorio, di infrastrutture ed edifici
  • Creazione di modelli visivi 2D/3D per i clienti
  • Attività ispettive
  • Monitoraggio dei progressi di un progetto

Perché i droni possono rappresentare una svolta innovativa in architettura? La risposta è semplice: oltre a garantire un risparmio di tempo e denaro non indifferente – basta confrontare i costi e il tempo necessario per effettuare un rilievo realizzato con i metodi tradizionali – l’uso dei droni può aiutare a prevenire gli infortuni e i decessi sul posto di lavoro.

Tuttavia è necessario sottolineare che, quando si tratta di usare i droni, gli studi di architettura e ingegneria devono prestare molta attenzione ai regolamenti ENAC/EASA e alla copertura assicurativa della responsabilità professionale. Per tale motivo è spesso consigliabile rivolgersi ai professionisti del settore, a piloti riconosciuti e abilitati ad operare in scenari standard e non.

Applicazioni pratiche

In che modo architetti e ingegneri possono sfruttare le capacità dei droni a livello professionale?

Dalla cattura di immagini e riprese aeree, alla creazione di mappe 3D o all’esecuzione di ispezioni di edifici, i droni possono rendere il lavoro di architetti e ingegneri molto più facile in tanti modi diversi. Alcuni velivoli possono essere dotati di strumenti che consentono di raccogliere informazioni importanti sulla posizione, sul tempo, le radiazioni e altro. I professionisti della progettazione hanno spesso bisogno di queste informazioni per fare il loro lavoro ottimizzando i tempi di realizzazione. Con gli strumenti tradizionali, risulta molto più difficile, costoso e con tempistiche più lunghe riuscire ad ottenere le stesse informazioni.

Vale la pena segnalare un esempio di utilizzo dei droni per l’attività professionale dei rilievi. Si tratta della realizzazione di un modello 3D della Stazione Centrale del Michigan a Detroit.

Nonostante l’elevata complessità della missione e l’estensione dell’area – che avrebbero richiesto tempi lunghissimi e costi elevati – il pilota è riuscito a portare a termine un’operazione di volo in soli 2 giorni (probabilmente solo a causa del maltempo, altrimenti avrebbe portato la missione a termine in una giornata).

Fonte: Pix4D

MICHIGAN CENTRAL STATION by Dandelion Air on Sketchfab

Con un totale di 739 immagini catturate, gli operatori hanno realizzato un modello 3D della Stazione Centrale. Alle operazioni di volo si sono susseguite quelle di elaborazione dei metadati e post-produzione per un risultato migliore. Se analizziamo l’estensione dell’area, la difficoltà e il tempo di realizzazione della missione e la qualità della restituzione grafica, viene da se che le operazioni di rilevamento realizzate con drone possono essere un ottimo alleato di ingegneri e architetti.

Grazie alla qualità delle fotocamere e alle capacità di volo dei droni, oggi è possibile creare modelli 3D con livelli di dettaglio incredibili su questo tipo di scala e in tempi brevi. Soprattutto senza spendere una fortuna per le operazioni di rilevamento realizzate con strumenti e metodologie tradizionali, che, troppo spesso, richiedono lunghi tempi di realizzazione. Le restituzioni grafiche in 2D (come le ortofoto) e in 3D (come le nuvole di punti) offrono standard qualitativi molto elevati, per questo crediamo che i rilievi con drone rappresentino il futuro.

Droni per Architettura & Costruzioni